CALL CENTER, ASSOCONTACT: “TAVOLO MISE PRIMO PASSO CONTRO CRISI DEL SETTORE. ORA E’ NECESSARIO L’INTERVENTO DELLE COMMITTENZE”

Imagine del articolo

Assocontact, l’associazione dei call e contact center in outsourcing aderente a Confcommercio, plaude all’iniziativa del MISE per trovare una soluzione di sistema alla perdurante crisi del settore ma ribadisce l’importanza di avere al tavolo tutte le committenze: Telco, Energy, Media, Banking e Insurance.

“Come Assocontact ribadiamo il nostro plauso per l’iniziativa del Ministero e la nostra adesione per tavoli futuri”, dichiara Lelio Borgherese, vice presidente Assocontact. “Sono profondamente convinto dell’importanza del lavoro svolto con le Istituzioni e con le parti sociali per rendere cogente ed efficace la clausola sociale e per combattere con maggiore vigore il fenomeno del dumping e in generale della concorrenza sleale. Tuttavia, senza la presenza al tavolo di tutte le committenze - incluse quelle dei settori Energy, Media, Banking e Insurance - non sarà possibile trovare una soluzione strutturale ai molti mali che affliggono il settore”, aggiunge Borgherese.

Assocontact si unisce ai rappresentanti sindacali che hanno sottolineato con molta forza e chiarezza che uno dei problemi cruciali per gli Outsourcer è il calo costante dei volumi di attività e la conseguente perdita di ricavi e di 3500 posti di lavoro; inoltre, le misure contenute nel Decreto Dignità, un provvedimento con giuste finalità ma che purtroppo non riesce a garantire la tutela occupazionale delle aziende di call center.

Un problema complesso che richiede azioni coordinate e di sistema che vanno dalla formazione continua e professionalizzante, alla ricerca e sviluppo di nuove tecnologie e nuovi processi operativi, al sostegno al reddito dei lavoratori nelle fasi d’interruzione forzata e improvvisa del rapporto lavorativo.

Tutte azioni che richiedono una forte vigilanza delle Istituzioni e un concreto supporto finanziario del Governo che già su questa linea ha intrapreso azioni meritorie.

Proprio in ragione di questa complessità e varietà di questioni da affrontare, è indispensabile che tutti gli attori del sistema siano coinvolti e responsabilizzati.

Ufficio Stampa

Alessio Samele

+39 3208450132

a.samele@retionline.it

Alessio Samele 21 gennaio 2019

L'Associazione mette a disposizione corsi di formazione on line, erogati da un ente certificatore esterno, in grado di rilasciare un attestato ad ogni singolo partecipante.

I corsi sono creati per le specifiche esigenze degli operatori di call center, hanno una durata di 45 minuti circa e prevedono l’accesso finale ad un test per il rilascio di un attestato individuale.

NEWS RECENTI

11 febbraio 2019

Paolo Sarzana (Assocontact) ospite a Mi Manda Rai Tre

6 febbraio 2019

Telemarketing, così cambierà nel 2019 con le nuove regole

Anni di telefonate moleste e azioni borderline hanno portato alla demonizzazione del telemarketing. Tre nuovi provvedimenti potrebbero però consentire una svolta a vantaggio di tutti (aziende, call center e consumatori) e farlo diventare veicolo per l’acquisizione di nuovi clienti nel r...

21 gennaio 2019

Call center, Assocontact: “Serve impegno di tutti i committenti”

La “ricetta” dell’associazione contro la crisi del settore: “Coinvolgere le aziende Telco, Media e Banking”. E sul decreto Dignità: “Provvedimento con giuste finalità ma che non riesce a garantire la tutela occupazionale“ ...