Call center, Assocontact: “convocare con urgenza un tavolo del settore”

Imagine del articolo

Dura presa di posizione del direttivo di Assocontact, l’associazione delle società di Contact Center in outsourcing aderente a Confindustria Digitale.

Le aziende del settore sono determinate a sciogliere i nodi che attualmente stanno mettendo in seria difficoltà 40.000 operatori del comparto call center.

“E’ assolutamente necessario chiarire con le organizzazioni sindacali l’aspetto dei tempi sul lavoro per i lavoratori atipici che si occupano dell’attività di Telemarketing, i problemi vanno affrontati con determinazione e collaborazione” - dichiara Paolo Sarzana, presidente Assocontact. “Il ‘minutaggio’ messo in pratica ormai da grandi aziende non è che un ripiego all’insensibilità del sindacato che non vuole vedere la verità: le aziende hanno i conti in rosso e pochi hanno la volontà di correre ai ripari prima che sia troppo tardi”.

Il settore aspetta peraltro ancora il codice INPS per poter provvedere a quanto previsto dall’accordo siglato per le assicurazioni dei collaboratori.

Assocontact chiede al Governo di convocare con urgenza un tavolo del settore.

La nostra Associazione darà vita a un percorso di incontri sul territorio con le aziende e i lavoratori per condividere soluzioni e azioni necessarie al rilancio del comparto.

Ufficio Stampa
Alessio Samele
a.samele@retionline.it
3208450132

Alessio Samele 23 marzo 2017

L'Associazione mette a disposizione corsi di formazione on line, erogati da un ente certificatore esterno, in grado di rilasciare un attestato ad ogni singolo partecipante.

I corsi sono creati per le specifiche esigenze degli operatori di call center, hanno una durata di 45 minuti circa e prevedono l’accesso finale ad un test per il rilascio di un attestato individuale.

NEWS RECENTI

27 giugno 2018

Decreto dignità, stretta sulle delocalizzazioni. Assocontact: “Norme di difficile execution”

Nella bozza al vaglio del ministero del Lavoro multe salate per chi sposta le attività all’estero nei 10 anni successivi alla fruizione di benefici pubblici e obbligo di restituzione. Il presidente dell’associazione delle aziende di contact center: “Così non si argina...

22 giugno 2018

«Le istituzioni si attivino a difesa dei call center»

Allarme lanciato dalla Cisl: crescono i rischi di delocalizzazione e precariato Lolli (Regione): lavoriamo per promuovere l’insediamento di committenti    ...

21 giugno 2018

Call Center, la difesa del posto di lavoro

Giovedì 21 a L’Aquila si parlerà del mondo dei call center un settore produttivo che rappresenta una risorsa per L’Abruzzo.  ...