Un esercito di amici

Imagine del articolo

Un lavoro stabile che consente un impegno full time con contratti a tempo indeterminato. Un’attività che soddisfa gli operatori tanto da farlo considerare il proprio lavoro definitivo e da consigliarlo ad altri. Un’esperienza che porta gran parte dei lavoratori a sentirsi utili per aver risolto un problema alle persone e anche alla volontà di aiutarli sempre di più. Una popolazione soddisfatta degli investimenti apportati dalle proprie aziende per introdurre lo smartworking in modo tempestivo ed inclusivo. 
È questo il ritratto del settore dei contact center (consultabile qui) tracciato dai lavoratori e dai collaboratori a progetto intervistati nel corso di due ricerche commissionate da Assocontact - Associazione Nazionale dei Business Process Outsourcer - all’agenzia SWG e successivamente a NOICON. 
I risultati, che contrastano vivacemente il racconto main stream del mondo dei Contact Center, sono stati presentati durante l’annuale Assemblea Nazionale che ha visto anche un importante cambio statutario dell’Associazione che compie un ulteriore passo avanti nel proprio riposizionamento includendo da ora anche tutti i portagonisti dei servizi in Outsourcing ai cittadini, alle imprese e alla Pubblica Amministrazione.

Indagine SWG 

Indagine NOICON

 

30 luglio 2020

NEWS RECENTI

16 giugno 2021

Assocontact: al via le vaccinazioni nel Call e Contact Center

Le aziende di Assocontact si trasformano in hub vaccinali per sostenere lo sforzo nazionale contro il Covid. ...

9 giugno 2021

Telemarketing selvaggio: il regolamento per il blocco delle chiamate dei call center sui cellulari

Il Garante della privacy ha già dato via libera al documento che consentirebbe di iscrivere anche i numeri di telefonino nel registro pubblico delle opposizioni. Manca l'ok del cdm ...

21 maggio 2021

Netith, la soluzione digitale che parte dal Sud

21 maggio 2021

Auto: nasce Csc Digital, player italiano Customer Experience