Telemarketing, nuovo Codice condotta: più trasparenza e tutele

Il Sole24Ore

È passato circa un mese dall'approvazione da parte dell'Autorità Garante della Privacy del nuovo Codice di condotta per il telemarketing e il teleselling. Un insieme di regole che puntano a rendere più trasparenti e corrette le procedure di telemarketing per mettere fuori gioco i tanti attori che illecitamente seguono nel settore per procurare contratti non richiesti e che sempre più spesso danneggiano anche l'immagine di chi opera correttamente sul mercato, facendo sentire vessati i consumatori. Manca poco alla operatività del nuovo sistema di regole alla cui ideazione hanno contribuito i diversi attori della filiera per giungere ad un risultato che proprio il lavoro di squadra e il confronto con le diverse esigenze dovrebbe rendere più efficace. 

Se ne è discusso nel corso del convegno "La forza del Gioco di Squadra" in cui tutte le associazioni promotrici si sono date appuntamento per presentare il nuovo strumento normativo realizzato da un gruppo di lavoro ad hoc come ha spiegato Riccardo Acciai , direttore del dipartimento per le Reti telematiche e il marketing dell'Autorità per la protezione dei dati personali: "Effettivamente il testo è venuto abbastanza presto che poi è il segno così dell'urgenza del settore di darsi delle regole. Queste regole per dirla con una battuta cercano di saldare il contatto iniziale con il contratto finale cioè il contratto deve essere lecito a partire dal suo primo contatto quindi la telefonata che arriva deve essere una telefonata certificata, fatta da operatori che operano nella legalità, che sono nella filiera ufficiale della committenza e in questo modo riteniamo che se il contratto finale non produrrà effetti monetari per un contratto che nasce viziato, tutta la parte diciamo sottostante, quella che lavora nell'illegalità non avendo più provvigioni, dovrebbe sparire perché oggi il problema non è il marketing legale e il problema è l'illegalità diffusa in questo settore.Speriamo che questo posta aiuti a sconfiggerlo".

Sulla novità del lavoro di squadra ha posto l'accento Raffaella Grisafi, Presidente dell'Oic, l'Osservatorio Imprese consumatori: "Siamo soddisfatti perché questo è un codice straordinario nella sua particolarità perché hanno partecipato ha partecipato tutta la filiera del contatto quindi ha una potenzialità di risolvere una serie di criticità ad ampio raggio e perché abbiamo incontrato dall'altra parte un mercato molto sensibile a questi temi.In realtà tutti quanti sono interessati alle regole perché le regole possono innalzare sia la qualità della tutela del consumatore ma anche la qualità del mercato stesso quindi abbiamo grandi aspettative. , sicuramente i consumatori ma anche il mercato".

Un passo avanti importante che se anche non risolutivo, rappresenta un punto di svolta., secondo Guido Scorza, componente del collegio del Garante per la protezione dei dati personali:"Più trasparenza per gli utenti e consumatori, un colpo, la possibilità di assestare un colpo spero duro alla filiera contratto-contatto, il contatto illecito che c'era un genere un contratto lecito.Si è lavorato tanto in questa direzione è un passo in avanti importante l'importante però al tempo stesso è come dire non credere che sia il codice dei miracoli non spegneremo i telefoni nemmeno con il Codice quindi non tariamo le aspettative troppo in alto perché se no quello che accadrà tra sei mesi che avranno utenti e consumatori che ovviamente dicono non è nulla.percorsi e soluzioni diverse il codice sicuramente una gamba importante in un percorso di contenimento del fenomeno purtroppo non di azzeramento".

Fiducioso sui risultati cui porterà il nuovo sistema di regole Lelio Borgherese, Presidente di Assocontact, che, come associazione di imprese di Contact center, è uno dei principali attori coinvolti nella realizzazione del Codice. "La più grande operazione di sistema sul telemarketing illegale. Tutti gli stakeholder insieme per sconfiggere un problema serio che ormai è diventato quasi assimilabile allo stalking per i nostri concittadini. Quindi la forza il gioco di squadra è dirimente e noi siamo molto contenti di aver partecipato fin dall'inizio e di aver dato il nostro contributo".

 

Abbiamo raccolto i punti salienti del Consiglio nel seguente media recap

Fonte dell'articolo: Vedi su Il Sole24Ore
31 maggio 2023

NEWS RECENTI

9 febbraio 2024

EVENTO

29 novembre 2023

Assocontact, dai Call & Contact center giro d'affari di 6 miliardi

Presentata alla Camera, su iniziativa dell'Onorevole Eliana Longi di Fratelli d'Italia, la proposta di legge per la regolamentazione e il rilancio del settore dei Call & Contact Center che mette al centroi diritti di lavoratori e consumatori, tutelando la sicurezza dei dati personali di ...

14 novembre 2023

Sospetto Spam: Presentato oggi alla Camera dei Deputati il dossier shock sulle app anti-spam

Dovrebbero proteggerci da chi ha usato i nostri dati per fare telemarketing illegale, ma invece violano la privacy e collezionano dati personali che rivendono sul mercato: la scarsa trasparenza delle App anti-spam denunciata in un esposto     ...

22 giugno 2023

Decreto Lavoro, via libera del Senato all'utilizzo della Clausola Sociale nei cambi appalto nei mercati STG e poi nel libero mercato

Il Senato ha approvato l'emendamento che obbliga all'utilizzo della Clausola Sociale nei cambi appalto nei mercati STG e poi nel libero mercato. È un primo passo e la strada è lunga, ma è uno step deciso nella direzione da sempre indicata da Assocontact e decisivo per la...