Call Center L’Aquila, Assocontact: “Incomprensibile disparità prevista dal bando INPS”

Imagine del articolo

Assocontact, l'associazione che rappresenta le società di Call-center aderente a Confindustria Digitale, ha verificato che i parametri del bando di gara pubblicato dall'INPS prevedono per le attività di call-center (Lotto 1) una valutazione del 40% basata su coefficienti di qualità ed efficienza ed un 60% sull'offerta economica, a differenza di quanto invece previsto per le altre tipologie di servizi e per i quali tali parametri risultano invertiti.

E’ una disparità incomprensibile, pur tenendo conto che la valutazione delle offerte per i servizi di call-center non saranno ora influenzate dal “costo del lavoro”.
Inoltre il Decreto Legislativo del 19 aprile 2017 n. 56 in materia di appalti pubblici prevede un tetto massimo per il punteggio economico entro il limite del 30%: i parametri fissati dal bando pubblicato non risultano quindi in linea con le disposizioni del nuovo decreto.

“Anche se il nuovo provvedimento entrerà in vigore solo il 20 maggio 2017 non possiamo che assistere stupiti al fatto che la pubblicazione di un bando di gara da parte di un ente pubblico (per l'attività più rilevante del settore) avvenga pochi giorni prima dell'entrata in vigore di nuove regole, volte a garantire una maggior tutela della qualità attraverso parametri differenti da quelli scelti da INPS per valutare le offerte”, dichiara Paolo Sarzana, Presidente di Assocontact.

Il settore dei servizi di Call-center sta vivendo una nuova fase di regolamentazione, anche normativa, volta ad una qualificazione certificata che tuteli le attività, a beneficio del consumatore e delle tante imprese fornitrici e dei lavoratori che esse rappresentano: “appare incomprensibile la disparità dell'impostazione prevista dal nuovo bando dell’Inps, specie per un’attività labour intensive e che dovrebbe premiare la qualità del lavoro delle persone, privilegiando nuovamente parametri squisitamente economici”, conclude Sarzana.

Ufficio Stampa

Alessio Samele

a.samele@retionline.it

3208450132

17 maggio 2017

NEWS RECENTI

28 luglio 2022

Assocontact spiega il Codice di Condotta per le attività di Telemarketing e Teleseller

Insieme alle più importanti associazioni e confederazioni Assocontact ha redatto un progetto di Codice di Condotta e ha aperto la consultazione pubblica. Spieghiamo cos'è e a cosa serve.  ...

26 luglio 2022

Il ROP da solo non basta

Il Presidente Lelio Borgherese intervistato dal TG5: attenzione al paradosso del ROP. Si rischia l'invasione degli operatori illegali ...

22 luglio 2022

Il Messaggero approfondisce il punto di vista di Assocontact sul ROP

Il Registro delle Opposizioni entra in vigore il 27 luglio e sale l’attenzione dei media e dell’opinione pubblica sui temi del contrastro al telemarketing illegale. ...

21 luglio 2022

Codice di condotta per le attività di Telemarketing e Teleselling: aperta la consultazione

L’art. 40 del Regolamento (UE) 2016/679 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 27 aprile 2016, relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonché alla libera circolazione di tali dati prevede l'elaborazione di codici di condotta...