Call Center L’Aquila, Assocontact: “Incomprensibile disparità prevista dal bando INPS”

Imagine del articolo

Assocontact, l'associazione che rappresenta le società di Call-center aderente a Confindustria Digitale, ha verificato che i parametri del bando di gara pubblicato dall'INPS prevedono per le attività di call-center (Lotto 1) una valutazione del 40% basata su coefficienti di qualità ed efficienza ed un 60% sull'offerta economica, a differenza di quanto invece previsto per le altre tipologie di servizi e per i quali tali parametri risultano invertiti.

E’ una disparità incomprensibile, pur tenendo conto che la valutazione delle offerte per i servizi di call-center non saranno ora influenzate dal “costo del lavoro”.
Inoltre il Decreto Legislativo del 19 aprile 2017 n. 56 in materia di appalti pubblici prevede un tetto massimo per il punteggio economico entro il limite del 30%: i parametri fissati dal bando pubblicato non risultano quindi in linea con le disposizioni del nuovo decreto.

“Anche se il nuovo provvedimento entrerà in vigore solo il 20 maggio 2017 non possiamo che assistere stupiti al fatto che la pubblicazione di un bando di gara da parte di un ente pubblico (per l'attività più rilevante del settore) avvenga pochi giorni prima dell'entrata in vigore di nuove regole, volte a garantire una maggior tutela della qualità attraverso parametri differenti da quelli scelti da INPS per valutare le offerte”, dichiara Paolo Sarzana, Presidente di Assocontact.

Il settore dei servizi di Call-center sta vivendo una nuova fase di regolamentazione, anche normativa, volta ad una qualificazione certificata che tuteli le attività, a beneficio del consumatore e delle tante imprese fornitrici e dei lavoratori che esse rappresentano: “appare incomprensibile la disparità dell'impostazione prevista dal nuovo bando dell’Inps, specie per un’attività labour intensive e che dovrebbe premiare la qualità del lavoro delle persone, privilegiando nuovamente parametri squisitamente economici”, conclude Sarzana.

Ufficio Stampa

Alessio Samele

a.samele@retionline.it

3208450132

17 maggio 2017

NEWS RECENTI

14 aprile 2021

Call center trasformati in Hub vaccinali. Borgherese: "Pronti a dare il nostro contributo"

Sedici Centri di somministrazione vaccinale in 6 regioni pronti a somministrare oltre 1.000 vaccini al giorno per mettere al sicuro subito 20.000 persone tra dipendenti e familiari ed estendere poi la somministrazione alla popolazione locale. ...

15 marzo 2021

Franz Di Bella racconta agli studenti come contrastate il Telemarketing illegale

Continuano le attività di promozione e divulgazione delle attività di Assocontact per contrastare il telemarketing illegale ...

2 marzo 2021

Telemarketing illegale, come smascherarlo e difendersi. Guida per consumatori

"Oggi anche il telemarketing è profondamente cambiato. Non si tratta più solo di vendere prodotti e servizi al telefono" ...

24 febbraio 2021

Pasquale Stanzione: “Estensione del Roc e multe per contrastare il telemarketing selvaggio”

Il Presidente dell’Autorità Garante per la protezione dei dati personali: “Serve però il coinvolgimento di tutti per difendere la libertà e i diritti di consumatori e lavoratori, così come la leale competitività tra imprese private” ...