Manovra, Assocontact: “Soddisfazione per accoglimento emendamento su call center”

Imagine del articolo

“Esprimiamo soddisfazione e apprezzamento per la decisione della Commissione Bilancio della Camera di cancellare la norma che avrebbe escluso i call center interni alle imprese dagli obblighi non solo di iscrizione al Registro degli operatori di comunicazione, ma anche di dichiarare a inizio telefonata l’ubicazione geografica dell’operatore”, dichiara Paolo Sarzana, presidente di Assocontact, l’Associazione che rappresenta le società che gestiscono servizi di Contact Center.

Oggi, durante l’esame della legge di Bilancio in commissione alla Camera, è stato approvato l’emendamento soppressivo della norma modificativa del 24bis sulle attività di Call center,  introdotta durante il precedente passaggio in Senato. La proposta ha ricevuto un appoggio politico bipartisan, oltre al parere favorevole di Relatore e Governo, che hanno appunto condotto alla sua approvazione.

“Assocontact continuerà a collaborare con le associazioni dei consumatori, gli operatori e i committenti nelle sedi istituzionali per risolvere il problema delle chiamate moleste e il contrasto alle delocalizzazioni nel pieno interesse dei lavoratori del settore”, aggiunge Sarzana.

Ufficio Stampa

Alessio Samele

+39 320 8450132

a.samele@retionline.it

Alessio Samele 15 dicembre 2017

NEWS RECENTI

30 luglio 2020

Un esercito di amici

Contact Center: consulenti competenti, cortesi e soddisfatti ...

22 luglio 2020

Call center, Assocontact: “Stop illegalità, governo intervenga”

Il Presidente Borgherese: “Organizzazioni criminali perpetrano attività illegali nei confronti dei lavoratori e dei consumatori. Subito la legge sul bollino blu” ...

11 giugno 2020

Customer care, Assocontact lancia la prima call for ideas

Il settore dei call center riparte dall’innovazione con la sua prima Call for ideas dedicata ai giovani talenti e alle startup per ripensare insieme il mondo dei servizi verso cittadini e consumatori.   ...